Percorso:ANSA > Nuova Europa > Dossier e Analisi > Serbia: più di centomila i russi nel Paese balcanico

Serbia: più di centomila i russi nel Paese balcanico

E oltre 18mila ucraini. Affitti case alle stelle a Belgrado

16 novembre, 21:00
(ANSA) - BELGRADO, 16 NOV - Dallo scoppio della guerra in Ucraina, circa 18.000 ucraini sono fuggiti in Serbia, mentre oltre 100.000 russi hanno registrato la loro permanenza nel Paese balcanico. Sono le stime rese pubbliche dalla televisione di stato serba (RTS) e da altri media come la televisione regionale N1. Rts ha aggiunto che sono circa 600 gli studenti russi e ucraini oggi iscritti nelle scuole serbe, segnalando al contempo che i nuovi arrivi da Russia e Ucraina negli ultimi mesi non solo hanno cambiato il quadro demografico della Serbia, ma anche il mercato del lavoro e immobiliare. I prezzi degli affitti degli appartamenti a Belgrado sono quasi triplicati negli ultimi due mesi, mentre cittadini russi hanno riferito all'agenzia Beta che è ormai praticamente impossibile affittare un appartamento nel centro di Belgrado per meno di 1.000 euro al mese. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati