Percorso:ANSA > Nuova Europa > Kosovo > Serbia: rimesse dall'estero in calo di quasi il 19%

Serbia: rimesse dall'estero in calo di quasi il 19%

Aumentano invece in Kosovo malgrado pandemia

23 settembre, 20:51
(ANSA) - BELGRADO, 23 SET - Nei primi sette mesi del 2020, le rimesse dall'estero sono diminuite di quasi il 19% in Serbia. Lo ha reso noto il portale specializzato SeeNews, citando dati della Banca centrale serba. Da gennaio a luglio le rimesse arrivate in Serbia dall'estero hanno toccato quota 1,6 miliardi di euro. Nel 2018 e nel 2019, le rimesse alla Serbia si erano aggirate attorno ai 3,5 miliardi di euro all'anno, ha ricordato SeeNews. Le rimesse nel vicino Kosovo sono invece aumentate nei primi sette mesi dell'anno in corso e hanno raggiunto i 526 milioni di euro, 46 in più rispetto al 2019, hanno reso noto di recente le autorità di Pristina.

Lo scorso aprile, la Banca Mondiale aveva avvertito che la pandemia potrebbe causare un impatto negativo significativo anche sulle economie e sulle società dei Balcani a causa del calo delle rimesse dall'estero, importante pilastro del prodotto interno lordo delle nazioni dell'area. La Banca ha previsto un calo del 20% delle rimesse a livello globale, causato dalla crisi economica indotta dalla pandemia di coronavirus. Secondo i dati della Banca mondiale, le rimesse hanno contribuito a circa il 15,5% del pil in Kosovo nel 2018, al 10,7% di quello del Montenegro, 10,5% in Bosnia ed Erzegovina, 9,6% in Albania e 8,5% in Serbia. (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati