Molise
  1. ANSA.it
  2. Molise
  3. Lavoro: Molise, a maggio previste 1.460 assunzioni

Lavoro: Molise, a maggio previste 1.460 assunzioni

Ma restano difficoltà nel reperire figure specializzate

(ANSA) - CAMPOBASSO, 17 MAG - In Molise le assunzioni previste nel mese di maggio sono circa 1.460 e, come accade a livello nazionale, nel settore manifatturiero si registra un calo marcato (-6,3%) di quelle programmate rispetto al mese precedente e del 44,4% rispetto ad un anno fa. Sempre nel macro-settore industria aumentano, al contrario, le assunzioni programmate nelle costruzioni, sia rispetto al mese precedente (+20,7%), che a maggio di un anno (+2,9%). Si apprende dal report Unioncamere, Anpal, Sistema informativo Excelsior. Il macro-settore dei servizi, con 960 entrate totali programmate, mostra una crescita sostenuta sia rispetto al mese precedente (+26,3%) che allo stesso periodo di un anno fa (+15,7%). La crescita maggiore viene fatta segnare dai servizi alle persone: 260 entrate programmate a maggio, +36,8% rispetto ad aprile, +61,1% rispetto a maggio 2021. La filiera turistica, con l'approssimarsi della stagione estiva, vede aumentare il numero delle entrate programmate del 50% rispetto ad un mese fa, così come, rispetto allo stesso periodo, aumentano le entrate programmate del commercio (+21,4%) e dei servizi alle imprese (+7,4%). I contratti a tempo determinato, con il 58% del totale delle entrate, si confermano per il Molise la tipologia contrattuale maggiormente proposta ai profili ricercati in regione. Seguono i contratti a tempo indeterminato (24% del totale), i contratti non alle dipendenze (8%), quelli di somministrazione (5%), i contratti di apprendistato (2%) e le altre forme contrattuali alle dipendenze (2%) e i contratti di collaborazione (1%). Perdura la difficoltà delle imprese molisane a reperire i profili ricercati: sono difficili da reperire il 42,1% delle figure professionali da inserire nelle aziende (7,7% in più rispetto a maggio 2021), soprattutto a causa della mancanza di candidati. La difficoltà di reperimento aumenta fino al 56,2% per gli operai specializzati nell'edilizia, fino al 59,8% per i conduttori di mezzi di trasporto, fino al 71,2% per gli operai nelle attività metalmeccaniche richiesti in altri settori e addirittura fino al 77,8% per gli operatori della cura estetica. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie