Percorso:ANSA > Mare > Uomini e Mare > Seafuture, premiati i progetti per proteggere il mare

Seafuture, premiati i progetti per proteggere il mare

Dall'idrofono all'analisi dell'aria: le idee delle scuole

09 marzo, 21:46

C'è Fido, il veicolo marino che durante il tragitto analizza l'aria in prossimità della superficie dell'acqua, poi c'è l'idrofono per far conoscere il paesaggio sonoro sottomarino, e il progetto Mare nostrum per la raccolta, classificazione e analisi dei rifiuti buttati in mare.

Sono tre progetti presentati dagli allievi di tre istituti scolastici (Cappellini N. Sauro della Spezia, Galileo Galilei di Livorno e Parentucelli Arzelà di Sarzana), ai quali oggi alla Spezia è stato assegnato il premio Seafuture Awards 2018 che per la prima volta ha incluso anche le scuole superiori. E sono state premiate anche le tesi di tre laureati, sempre legate alle tecnologie per il mare. Tutti progetti che potrebbero diventare realtà concrete. In alcuni casi ci sono già i prototipi, in altri gli organizzatori di Seafuture, la manifestazione biennale organizzata all'interno dell'Arsenale militare della Spezia sulle tecnologie del mare e la sostenibilità ambientale del mare, che si è svolta lo scorso giugno, stanno lavorando per riuscire a supportare i giovani e concretizzare le idee.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: