Marche

Al via Pif Castelfidardo, apre Eugenio Bennato

Premio internazionale della fisarmonica, da domani al 2 ottobre

   Cinque giorni di concerti, seminari, audizioni, incontri e mostre, con la fisarmonica indiscussa protagonista. Al via a Castelfidardo (Ancona) da domani, fino al 2 ottobre, il Premio Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo (Pif): apertura con il concerto di Eugenio Bennato (ore 21.30, Parco delle Rimembranze). La cittadina marchigiana, patria dello strumento, accoglierà grandi interpreti e nuovi talenti pronti a sprigionare energia, gioia e vitalità. Domani la partenza ma stasera già un assaggio (Auditorium S. Francesco, ore 21.30) con l'esibizione del maestro d'organetto Filippo Gambetta, inserita nel cartellone collaterale spettacoli, Pif Off.
    Tra i protagonisti della rassegna, quest'anno sotto la direzione artistica del Maestro calabrese Antonio Spaccarotella, c'è anche quello di Filippo Arlia che, a 32 anni, è il più giovane direttore d'Italia di un Conservatorio, oltre che fondatore e direttore dell'Orchestra Filarmonica della Calabria, resident della manifestazione. Brillante e versatile musicista della scena internazionale, Arlia è protagonista fin da subito accompagnando Eugenio Bennato nel concerto di apertura. La Filarmonica calabrese sarà anche accanto agli oltre 200 concorrenti del Premio e in particolare ai finalisti della categoria premio, il riconoscimento più importante, assegnato il primo ottobre (ore 15 al Cinema Teatro Astra), da una giuria internazionale di qualità presieduta dal fisarmonicista e compositore Corrado Rojac. Un ritorno a Castelfidardo per Arlia ad oltre 10 anni da una delle prime esibizione di "Duettango", il progetto musicale che lo vede al piano al fianco del fisarmonicista e bandoneonista Cesare Chiacchieretta. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie