• Moto: Rossi ottimista, mondiale strano ma puntiamo in alto

Moto: Rossi ottimista, mondiale strano ma puntiamo in alto

"Se la Yamaha lavorerà al 100% avremo una moto per vincere"

   "Nella seconda metà dell'anno scorso, i miei risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo.
    Dobbiamo essere più forti e più veloci" Valentino Rossi non perde il suo proverbiale ottimismo e si prepara al via di questa anomala stagione del motomondiale che, causa coronavirus, dovrebbe partire alla metà di luglio con il gran premio di Spagna a Jerez. "Dobbiamo essere più competitivi" ha spiegato il Dottore al sito ufficiale della motogp e "trovare il modo per tornare al top". Questa sarà l'ultima stagione del campione in sella a una Yamaha ufficiale, mentre per il 2021 l'ipotesi più accreditata è quella di un contratto con la Yamaha Petronas, ma il cambio di casacca non è ancora ufficiale. Per ora Valentino sembra pensare solo alla stagione che sta finalmente per cominciare: "abbiamo perso un pò di competitività, ma con un paio di persone nuove ai box, fra cui il nuovo capo equipaggio, dobbiamo tornare a puntare in alto. I test invernali con la M1 non sono andati male, la moto è più potente e veloce. In Yamaha molte cose sono cambiate dalla fine della stagione precedente, se la Yamaha lavorerà al 100% avremo una moto per vincere". Non sarà un mondiale come tutti gli altri: "aintanto ci sarà la metà delel gare, poi sarà strano dover disputare due corse sullo stesso circuito. Avremo tante limitazioni, poche persone nel paddock e nessun tifoso. Sicuramente non è una bella cosa".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie