Piana, sconcerta età aggressori Rega

Presidente Consiglio, vicini alla moglie e ai familiari

"A Somma Vesuviana hanno avuto luogo le esequie del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso in pieno centro a Roma in quella che avrebbe dovuto essere una ordinaria operazione di routine. Questa concomitanza rende ancor più viva la nostra partecipazione e più stretta la nostra vicinanza". Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ricordando il militare ucciso e invitando l'assemblea a osservare un minuto di silenzio. "Credo di interpretare il sentimento comune aprendo i lavori con un commosso pensiero rivolto alla moglie, sposata poco più di un mese fa e ai famigliari tutti - ha detto Piana -. Sconcerta l'età degli aggressori, sconcerta l'apparente normalità dei due studenti americani in vacanza nella capitale rapportata alla ferocia delle undici coltellate che hanno tolto la vita ad un uomo quasi altrettanto giovane in una strada che conosciamo molto bene: via Cossa, sede della Conferenza dei Consigli regionali, per noi una tranquillissima via del centro cittadino. Mentre con l'animo gravato da questo lutto ci uniamo al cordoglio dell'intera nazione per la morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, vogliamo far pervenire all'Arma dei carabinieri, e più in generale a tutte le forze dell'ordine, il nostro sentimento di grata riconoscenza per il coraggio e il generoso spirito di servizio di chi quotidianamente opera a tutela della nostra sicurezza" ha aggiunto Piana.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere