Approvato rendiconto 2018 della Regione

Entrate per 4 miliardi e 8 milioni, impegni di spesa in linea

(ANSA) - GENOVA 29 JUL - Con 17 voti a favore (maggioranza di centro destra), 12 contrari (minoranza) è stato approvato il "Rendiconto generale della Regione per l'esercizio 2018", è l'appuntamento per una verifica di quanto è stato possibile realizzare attraverso il confronto fra le previsioni del bilancio ed i risultati definitivi conseguiti, sia in termini finanziari sia in termini patrimoniali.
    Nel Rendiconto 2018, spiega la Regione, sono state accertate entrate per complessivi 4 miliardi e 8 milioni di euro e registrati impegni di spesa per complessivi 4 miliardi e 7 milioni. Il totale delle riscossioni è stato di 5 miliardi e 43 milioni ed il totale dei pagamenti è stato di 5 miliardi e 44 milioni, con un fondo di cassa al 31 dicembre 2018 di 203 milioni e 116 mila euro. Il risultato di amministrazione al 31 dicembre 2018 è positivo ed è pari a 197,6 milioni da cui vanno dedotti accantonamenti e vincoli di legge. Il Rendiconto registra un significativo miglioramento, rispetto all'esercizio precedente, in termini di disavanzo per debito autorizzato e non contratto per investimenti degli anni precedenti, che risulta pari a 76,2 milioni, in riduzione di 42,3 milioni, per effetto degli esiti positivi della gestione di competenza.
    Nonostante i vincoli, la Regione Liguria è riuscita a rispettare gli obiettivi di pareggio, sia in previsione, sia in gestione, attivare le intese regionali, per ottimizzare gli spazi finanziari tra gli enti regionali, cedendo spazi finanziari a favore dei Comuni per un importo complessivo di 9 milioni, per la realizzazione di investimenti pubblici da parte degli enti locali.
    Nel 2018 con il Fondo Strategico Regionale sono stati finanziati investimenti (circa 7 milioni) per interventi di recupero edilizio e riqualificazione urbana e per l'attuazione della strategia digitale 2018/2020 (6,5 milioni).
    Sempre con risorse regionali, sono stati effettuati altri investimenti, la cui copertura è stata assicurata dalla contrazione del mutuo, come ad esempio, tra i più significativi 2,3 milioni per interventi di prevenzione in materia di protezione civile, 1,5 milioni per risanamento e tutela qualità dell'aria e 1,2 milioni per il piano regionale di difesa suolo.
    Per la spesa socio sanitaria la Regione ha sostenuto un notevole impegno finanziario, stanziando ed erogando circa 30 milioni di risorse proprie, di cui 15,5 milioni destinate al fondo di solidarietà per le persone con gravi disabilità e 14 milioni circa alle politiche sociali.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere