Da M5s proposta di legge elettorale

Tra le novità il ballottaggio e l'abolizione del listino

(ANSA) - GENOVA, 23 LUG - Il M5s regionale ha depositato la prima proposta di legge elettorale per la Liguria che contiene, tra le novità più importanti, l'abolizione del listino, maggior attenzione al gap di genere, il ballottaggio e il voto disgiunto. "La Liguria non ha una propria legge elettorale - ha detto la capogruppo Alice Salvatore, prima firmataria della pdl -: per l'elezione del Consiglio regionale infatti sono sempre valse le normative della legge nazionale. Siamo per l'abolizione del listino, azione che centrodestra e centrosinistra non hanno mai portato avanti concretamente" Contro la "frammentazione del panorama politico" il M5S propone anche che il meccanismo elettorale "preveda un secondo turno di ballottaggio qualora nessun candidato presidente dovesse raggiungere, al primo turno, il 50% dei voti +1. All'elettore va inoltre garantita una maggiore libertà di scelta che - prosegue la nota - può essere assicurato con il voto disgiunto". "Considerato che tanto in Consiglio regionale quanto in Giunta assistiamo a un evidente gap di genere (in questa legislatura solo il 10% dei consiglieri è donna, percentuale che sale al 25% in Giunta), dobbiamo assicurare una più equa rappresentanza di ambo i generi: ragion per cui, la nostra proposta prevede che non si possano formare liste con più del 60% dei candidati di un sesso piuttosto che di un altro. Via libera, poi, anche alla doppia preferenza di genere".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere