Carige: ok soci aumento capitale 700 mln

Modiano, la banca è salva e può pensare al futuro

L'assemblea degli azionisti Carige ha approvato la proposta di aumento di capitale per 700 milioni di euro, legata al piano di riassetto con il Fondo interbancario e lo Schema volontario, assieme alla trentina Cassa centrale banca. Hanno votato 20.426 azionisti in proprio e per delega con il 47,66% del capitale. Favorevoli il 91% dei presenti, pari al 43,3% del capitale. "E' giusto chiedere agli azionisti quello che hanno deciso, perché sono venuti, perché non sono venuti. Ovviamente il loro comportamento ha consentito all'operazione di essere approvata, siamo grati a tutti a iniziare da loro". Lo ha detto il commissario di Carige Fabio Innocenzi, interpellato sul valore dell'assenza della quota della Malacalza Investimenti all'assemblea che ha approvato il salvataggio della banca ligure. "Carige è salva", "ci siamo tolti un bel peso. La banca finalmente è libera e può pensare veramente al futuro". Lo ha detto Pietro Modiano, commissario straordinario e già presidente Carige, al termine dell'assemblea. Ora "dobbiamo avviare le procedure per l'aumento di capitale", ha poi spiegato. "Cassa Centrale Banca ha preso il suo tempo per prendere una decisione - ha detto riferendosi all'opzione per acquistare le quote Fitd-Svi entro fine 2021 -. Noi da domani lavoreremo come una banca finalmente libera da queste condizioni di incertezza, che hanno condizionato la vita dei colleghi ma anche dei clienti per molto molto tempo e abbiamo davanti una prospettiva di crescita, di ripresa del radicamento territoriale. Questa è la cosa su cui ci concentreremo da lunedì"
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere