Lavazza, in calendario spazio a giovani con i loro progetti

Soluzioni smart per accesso all'acqua e accesso sistemi energia

  • Lavazza, in calendario spazio a giovani con i loro progetti

MILANO - Non solo personaggi noti, ma anche giovani donne e uomini che con la loro attività quotidiana rendono il mondo più sostenibile sono i protagonisti del calendario 2018 di Lavazza. La nuova edizione, realizzata dal fotografo Platon, con la direzione creativa di Armando Testa, è stata presentata a Milano.
Tra gli ambasciatori di una rivoluzione positiva c'è Marco Attesani, fondatore di Watly, un progetto nato per risolvere il problema dell'accesso dell'acqua potabile nel mondo. Watly è il primo computer termodinamico che con l'energia solare purifica l'acqua da fonti di contaminazione, genera energia elettrica e permette la connettività a internet. Poi c'è Manal Kahi, cofondatrice di Eat Offbeat, un'azienda di ristorazione di New York che serve pasti ideati e preparati dai rifugiati.
Ha invece l'obiettivo di riavvicinare due mondi oramai distanti come quello della metropoli e della natura il progetto del designer Francesco Faccin. Il suo Honey Factor è un luogo per la produzione del miele e un punto di informazione urbana sulla tematica dell'allevamento delle api e sul rischio della loro estinzione.
Infine c'è chi lavora per assicurare a tutti l'accesso ai sistemi di energia. Come Maria Teresa Gonzales Garcia, fondatrice di Liter of light Mexico. Un movimento globale open source attivo in 35 Paesi che grazie ad una bottiglia di plastica, riempita con acqua e candeggina, installata sui tetti in cartone, legno o lamiera, fornisce luce sfruttando la rifrazione dei raggi solari. "Tutti noi, cittadini, istituzioni politiche e sociali, aziende siamo chiamati a rispondere e ad impegnarci per fare la differenza", ha commentato Francesca Lavazza, membro del consiglio d'amministrazione dell'azienda.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>