Lazio
  1. ANSA.it
  2. Lazio
  3. La Sfattoria, pericolose le gabbie trappola per i cinghiali

La Sfattoria, pericolose le gabbie trappola per i cinghiali

Sono ghigliottine a cielo aperto

(ANSA) - ROMA, 01 NOV - "Le gabbie trappola sono ghigliottine a cielo aperto. È necessario puntare i riflettori sulla crudeltà di metodi scellerati e violenti, con cui alcune istituzioni decidono di risolvere la presenza dei cinghiali inurbati, ignorando per altro il chiaro orientamento della magistratura verso il rispetto della fauna selvatica, anziché cercare di demonizzare tutti coloro che si stringono per cercare di contrastare la mala gestione con metodi non cruenti e rispettosi della vita". Lo scrive la Sfattoria degli ultimi, l'associazione alle porte di Roma che recentemente, vincendo una lunga battaglia legale, ha visto riconosciuta dal Tar la possibilità di ospitare maiali e cinghiali salvati dai macelli o prelevati dalle strade cittadine. Animali che viceversa rischiavano l'abbattimento per la peste suina.
    "I nostri interessi non sono stretti solo intorno alla Sfattoria; la salvaguardia dell'incolumità pubblica è altrettanto nelle nostre priorità. È proprio per questo che abbiano denunciato l'utilizzo di pericolosissime gabbie trappola, che costituisconoun gravissimo rischio anche per la sicurezza pubblica. Le gabbie sono posizionate in luoghi accessibili a tutti, e facilmente un animale domestico o un bambino possono, semplicemente avvicinandosi e toccandole appena trovarsi addosso una ghigliottina pesante centinaia di chili. A nulla servono sparuti cartelli posizionati qua e là che possono essere facilmente ignorati, generando un pericolo mortale.
    Inoltre, questi metodi violenti e dispendiosi per le casse dello stato sono del tutto insufficienti per arginare il numero dei cinghiali inurbati.
    L'ultima trovata istituzionale, sempre per non smentire la violenza e la crudeltà con cui hanno dimostrato di saper agire, è quella di sguinzagliare i cacciatori nei parchi pubblici, così i pericoli per la gente si sommano, anziché risolversi". Si segnal poi "la mala gestione istituzionale, perché la nostra battaglia non finisce con la vittoria al Tar per i nostri animali. L'Italia intera ci appoggia nella battaglia contro questo scempio della fauna selvatica e nella inalienabile richiesta di legalità nella gestione dei cinghiali". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA



    Roma Capitale
    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Muoversi a Roma


    Modifica consenso Cookie