Bimba morta, chieste le condanne degli anestesisti

Pm, assoluzione per chirurghi e direttore sanitario di una clinica di Roma

Due richieste di condanna e tre assoluzioni. Sono le richieste della Procura di Roma nel processo legato alla morte di Giovanna Fatello, la bimba di 10 anni morta nel marzo del 2014 durante un intervento all'orecchio in una casa di cura a Roma. La richiesta di condanna ad un anno di reclusione, per l'accusa di omicidio colposo, è stata formulata per gli anestesisti Pierfrancesco Dauri e Federico Santilli. Il pm ha, invece, chiesto la assoluzione per i chirurghi Giuseppe Magliulo e Dario Marcotullio e per la direttrice sanitaria all'epoca dei fatti della clinica Villa Mafalda, Rossella Moscatelli. I due chirurghi erano accusati di omicidio colposo e falso mentre la direttrice solo di falso, accusa quest'ultima per la quale la Procura ha chiesto l'assoluzione per tutti gli imputati.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma