PGA Tour riapre al pubblico alle Bermuda

500 persone al giorno, mascherine obbligatorie e tamponi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Il PGA Tour riapre le porta al pubblico, seppur limitatamente, per la prima volta da marzo. Al Bermuda Championship, al via da domani a domenica a Southampton Parish, saranno ammessi 500 spettatori al giorno sui green del Port Royal Golf Course tra mascherine obbligatorie, tamponi, controlli della temperatura e distanziamento sociale.
    Difenderà il titolo Brendon Todd che, con il successo alle Bermuda nel 2019 ha ritrovato slancio e successi. Due settimane dopo quell'impresa il player americano riuscì poi a imporsi al Mayakoba Classic salvo poi chiudere al 18° posto nella FedEx Cup lo scorso settembre. E ora Todd insegue non solo il back-to-back ma anche il poker di successi sul massimo circuito americano del green maschile.
    Big praticamente tutti a riposo (a preparare il Masters di novembre) alle Bermuda. Nel field chance per le seconde linee del circuito. Dopo aver chiuso al sesto posto lo US Open, salvo poi ottenere altri piazzamenti di prestigio, Will Zalatoris punta a un grande piazzamento nel torneo. Tra i favoriti al titolo anche lo svedese Henrik Stenson (vicecampione olimpico ai Giochi di Rio de Janeiro 2016), l'inglese Danny Willett, lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, il sudafricano Branden Grace, l'americano Peter Malnati, l'argentino Emiliano Grillo e il venezuelano Jhonattan Vegas. Grande attesa per Rasmus Hojgaard, stella danese che sarà attenzionato in campo dall'irlandese Padraig Harrington, capitano del Team Europe alla Ryder Cup 2021 (Wisconsin, Usa). In palio un montepremi complessivo di 4 milioni di dollari. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA