Presidents Cup, ecco la formazione Usa

Team Internazionale con Matsuyama e Leishman. Rebus Woods

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Gli Stati Uniti del capitano Tiger Woods contro il Resto del Mondo (ad esclusione dell'Europa) di Ernie Els. La Presidents Cup (12-15 dicembre 2019) entra nel vivo con le qualificazioni automatiche alla super sfida biennale che si sono concluse con il BMW Championship (PGA Tour). Per gli Stati Uniti hanno staccato il pass per Melbourne il leader mondiale Brooks Koepka, il numero uno della FedEx Cup Justin Thomas e altri big del calibro di Dustin Johnson, Patrick Cantlay, Xander Schauffele, Webb Simpson, Matt Kuchar e Bryson DeChambeau. Mentre per il Team Internazionale sono già certi del biglietto per l'Australia Marc Leishman, Hideki Matsuyama, Louis Oosthuizen, Adam Scott, Abraham Ancer, Haotong Li, Pan Cheng-Tsung e Cameron Smith. E adesso toccherà ai capitani scegliere quattro "wild card" (a testa) per completare i due schieramenti. Woods potrebbe anche decidere di esercitare il doppio ruolo recitando la parte di protagonista sul green. In tal caso saranno tre i bonus a disposizione del californiano (13/o nella graduatoria di qualifica). Che dovrà scegliere tra giocatori del calibro di Tony Finau (il primo dei non qualificati), Gary Woodland (vincitore dell'US Open 2019), Rickie Fowler, Patrick Reed e Phil Mickelson che, per la prima volta dal 1993, rischia di rimanere escluso dalla spedizione.
    Apparentemente più semplice la posizione di Els, che punterà sicuramente su Jason Day e dovrà poi sciogliere altri tre rebus.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: