John Deere Classic, sfida tra emergenti

In Illinois Kim sogna il bis, chance per Hovland e Wolff

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - Dopo aver realizzato l'impresa nel 2018, vincendo con otto colpi di vantaggio sugli inseguitori (tra questi anche Francesco Molinari, secondo), Michael Kim insegue la doppietta nel John Deere Classic (11-14 luglio) di golf, torneo del PGA Tour che precede l'Open Championship, quarto ed ultimo Major 2019. A Silvis, in Illinois, il venticinquenne di Seoul dovrà vedersela con le tante promesse emergenti del massimo circuito americano. Con i big out (chi impegnato nello Scottish Open e chi a riposo in vista del grande appuntamento in Irlanda del Nord) saranno i campioni del domani a contendersi un montepremi complessivo di 6 milioni di dollari.
    Dal norvegese Viktor Hovland all'americano Matthew Wolff (reduce dal trionfo in volata nel 3M Open), dal cileno Joaquin Niemann al californiano Collin Morikawa. Tra i senatori chance per il sudafricano Dylan Frittelli, il venezuelano Jhonattan Vegas e lo statunitense Pat Perez. Posta in palio altissima per Zach Johnson. Il quarantatreenne di Iowa City, vincitore del torneo nel 2012, dopo 12 anni rischia di rimanere fuori dai play-off della FedEx Cup (attualmente è 138/o). Sul percorso del TPC Deere Run anche Ho Sung Choi, celebre per il suo swing da pescatore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA