Covid: Euroscience, crisi aiuterà società a progredire

Matlosz, Esof condivide con Chiesa rispetto dignità umana

(ANSA) - TRIESTE, 05 SET - "Questa crisi e la conoscenza di cui disponiamo aiuteranno la società ad andare oltre e a progredire, ma non ci sono risposte facili e soluzioni immediate". A sostenerlo in una intervista all'ANSA nel corso di ESOF 2020 è il presidente di EuroScience, Michael Matlosz.
    Qual è stato l'impatto della crisi del Coronavirus sulla comunità scientifica e sui poli scientifici? "La difficoltà più significativa che stiamo ancora affrontando, è l'uso appropriato delle competenze scientifiche - spiega - Quando affronti una crisi tutti vogliono le migliori informazioni per prendere le migliori decisioni. Qui siamo di fronte a una malattia virale sconosciuta, ci sono alcune differenze nella comunità scientifica quindi penso che ci sia stata una certa frustrazione nella comunità pubblica. Credo che la comunità scientifica sia stata frustrata per l'incapacità di trasmettere l'importanza della comprensione dell'incertezza. Questa crisi e la conoscenza di cui disponiamo aiuteranno la società ad andare oltre e a progredire, ma non ci sono risposte facili e soluzioni immediate".
    Il Segretario Stato Vaticano, Pietro Parolin, intervenuto a Esof, ha detto che scienza e fede sono due dimensioni che dovrebbero unirsi in quanto non così lontane una dall'altra. Per Matlosz "che siamo credenti religiosi o no, la nostra dignità umana deve essere rispettata in tutte le decisioni. E' qui che possiamo incontrarci perché ESOF, lavorando sull' interfaccia scienza-società, condivide con il cardinale l'idea che condizione umana e dignità umana debbano essere rispettate in tutte queste aree". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie