Delle Chiaie: Mastelloni, manipolato e manipolatore

Procuratore Trieste, 'fu esponente di uno 'Stato estremo''

(ANSA) - TRIESTE, 13 SET - "Fu manipolato e manipolatore" : così il Procuratore capo di Trieste Carlo Mastelloni, interpellato dall'ANSA, ha definito Stefano Delle Chiaie.
    "Manipolatore, quanto alla gestione della struttura paramilitare di Avanguardia Nazionale - spiega il magistrato che in passato ha indagato su Gladio e sul terrorismo rosso e nero - ma anche manipolato, perché più deposizioni parlano di un Delle Chiaie in permanente contatto con il prefetto Federico Umberto D'Amato, vero stratega per anni del Ministero dell'Interno". Secondo il magistrato, insomma, "...Delle Chiaie fu esponente di quello 'Stato estremo', i cui criptici Protocolli prevedevano l'appoggio alle forze militari regolari orientate a destra". Se ne deduce che "non fu un rivoluzionario, ma coerente alla linea di altre strutture paramilitari di destra, compresa quella di Ordine Nuovo". Delle Chiaie perciò rappresentò, "l'interfaccia di alcune forze 'militari regolari' quale leader indiscusso di A.N.". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Nuova Europa