Stress cellulare accelera risposta immunitaria a virus

Studio Icgeb pubblicato su Nature Communications

(ANSA) - TRIESTE, 9 SET - All'interno delle cellule la risposta da stress agisce come segnale precoce di pericolo che stimola una potente risposta antivirale: è quanto ha scoperto il team di ricerca del laboratorio di virologia del Centro internazionale di Ingegneria genetica e biotecnologia (Icgeb), attivo nell'Area Science Park di Trieste, in uno studio pubblicato su Nature Communications. In particolare, sono stati chiariti i dettagli molecolari di questa risposta cellulare all'infezione, ponendo le basi per future terapie antivirali. I ricercatori si sono concentrati sui flavivirus, patogeni umani e animali diffusi che inducono malattie come Dengue, Zika, febbre gialla. In mancanza di vaccini efficaci o terapie antivirali, la principale linea di difesa da parte della cellula dopo l'infezione è la 'risposta immunitaria innata'. Scoperte recenti del laboratorio dell'Icgeb, diretto da Alessandro Marcello, hanno dimostrato come certe risposte molto precoci da stress cellulare siano in grado di potenziare questa risposta innata.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Nuova Europa