Polonia: Zanni(Lega), Stati legittimano l'Ue e non viceversa

Guardare a errori commessi nel perseguire integrazione europea

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 20 OTT - "Dobbiamo riconoscere, senza ipocrisia, per il bene del futuro dell'integrazione europea il fatto che sono gli Stati membri, le costituzioni nazionali, a legittimare queste Istituzioni, e non il contrario. E se saremo capaci di riconoscere questo, credo che anche l'integrazione europea ne avrà beneficio". Cosi l'eurodeputato della Lega e capogruppo di ID al Parlamento europeo, Marco Zanni.

"Quest'aula e queste Istituzioni dovrebbero guardare ai temi sollevati nel dibattito di ieri, nel dibattito che costantemente abbiamo sulla Polonia, con meno ipocrisia. Non riconoscere le forzature e gli errori che abbiamo commesso negli ultimi 30 anni nel perseguire l'integrazione europea vuol dire non capire che la situazione in cui l'Europa è oggi è causa di questo approccio", conclude Zanni. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: