Chips act Ue: Viola, va approvato in fretta, rischiamo molto

'Siamo seduti su una vera emergenza'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 30 SET - La Commissione europea ha varato lo scorso febbraio il Chips Act per superare la dipendenza europea da fornitori esterni, una situazione diventata ancora più critica alla luce della crisi in atto. Invece "Consiglio e Parlamento stanno lavorando come se si fosse in tempi normali.

Siamo seduti su una vera emergenza" e ci sono "forti rischi" per le nostre imprese.

Così Roberto Viola, direttore generale della Commissione Ue per le reti di comunicazione, ha voluto sottolineare l'urgenza del varo del provvedimento presentato da Bruxelles a inizio anno e rimasto incagliato sulle secche delle altre istituzioni Ue. In questa azione, ha detto durante il suo intervento al Webinar ANSA sullo sviluppo sostenibile e digitale, "siamo partiti insieme ai nostri alleati americani. Ma mentre gli Stati Uniti hanno già approvato una norma analoga, noi siamo ancora senza", ha osservato Viola.

Il Chips Act europeo è stato concepito per rafforzare la competitività e l'autonomia dell'Ue nel settore dei semiconduttori, un settore chiave per perseguire gli obiettivi della transizione verde e digitale. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: