Giani (Toscana), ottimista su autorizzazione per il rigassificatore di Piombino

'Per il 27 ottobre ci saranno le condizioni per firmare'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana e Commissario straordinario per la realizzazione del rigassificatore di Piombino, si dice "ottimista" che il 27 ottobre si arriverà "alle condizioni per poter sottoscrivere l'autorizzazione" per l'infrastruttura. Per tale risultato, ha spiegato a margine dell'intervento alla plenaria del Comitato delle Regioni a Bruxelles, si dovrà svolgere "in modo positivo la conferenza dei servizi degli enti statali che esprimeranno un parere unico il 13 ottobre, attraverso una riunione che verrà fatta direttamente a Palazzo Chigi".

Servirà poi "la chiusura e la conferenza dei servizi che è prevista per il 21 ottobre". "Mi dichiaro ottimista che sotto questo aspetto si concretizzeranno le condizioni e io rispetterò la legge che mi porta a sottoscrivere entro il 27 di ottobre l'autorizzazione", ha detto. "Penso che a chiederci questo moralmente sono gli italiani che pagano delle bollette sempre più esose - ha aggiunto -, imprese che vedono sempre più difficoltà con la crisi energetica che stiamo vivendo, e in generale il buon senso sul fatto che anche l'Italia deve trovare sempre maggiore autosufficienza e le due navi di rigassificazione a Ravenna e a Piombino. Tutti ci rendiamo conto quanto sia importante poterle attivare al più presto".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: