Dhl: in meno di 3 anni 350 milioni di investimenti in Italia

In E-R potenzia gateway ad aeroporto Bologna con 33 milioni

"In meno di tre anni Dhl Express Italy prevede un piano di investimenti complessivo di oltre 350 milioni" e per quanto riguarda l'Emilia-Romagna tra aprile e giugno è in cantiere il potenziamento del gateway dell'aeroporto di Bologna, dove ogni giorno un aereo è collegato direttamente all'Hub DHL europeo di Lipsia, in Germania. Lo ha annunciato Nazzarena Franco, amministratore delegato di Dhl Express Italy, durante un incontro in videoconferenza con l'assessore regionale allo Sviluppo economico e lavoro, Vincenzo Colla.
    "Il gateway dell'aeroporto di Bologna è, dopo quello di Malpensa, il più grande in Italia - ha detto Franco - Il nuovo centro di smistamento, per cui prevediamo di investire oltre 33 milioni di euro, potrà lavorare 10mila colli all'ora a fronte dei 6mila della nuova filiale di Campegine", nel Reggiano, inaugurato lo scorso dicembre con un investimento di 14 milioni di euro. "La logistica è una componente fondamentale della filiera produttiva e da parte delle imprese va considerata come partner imprescindibile", ha sottolineato l'assessore Colla.
    DHL Express Italy, parte del gruppo Dhl Deutsche Post, opera sul territorio italiano con 11 hub e gateway e conta 75 filiali, tra cui le sedi di Modena, Forlì e Rimini e la nuova di Campegine, nonché tre a Bologna (aeroporto, Interporto e hub per spedizioni domestiche). In totale in Italia la società ha oltre 8000 dipendenti e in Emilia-Romagna muove una forza lavoro di circa 700 addetti tra diretti e indiretti.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie