Vladimir il Santo diventa land art

Opera con trattore su campo in occasione incontro in Vaticano

Redazione ANSA VENEZIA

  VENEZIA- Vladimir il Grande detto il Santo ortodosso è il soggetto dell'ultima opera di land art dell'artista veneto Dario Gambarin. In occasione dell'incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e Papa Francesco in Vaticano, per il prossimo 4 luglio, Gambarin ha realizzato un ritratto 'disegnandolo' senza traccia di partenza su un campo con un trattore. Il principe Vladimir il Grande, detto il Santo ortodosso, fu l'artefice nel 988, della conversione al cristianesimo dell'allora Stato della Russia, per il quale Vladimir Putin, nell'anniversario dei mille anni dalla sua morte ha inaugurato una statua di 17,5 metri d'altezza, nel cuore di Mosca. Gambarin non è nuovo a simili performance legati ad appuntamenti internazionali con temi politici, economici ed ecologici. L'opera di 24mila metri quadrati (100m per 240m) si trova a Castagnaro (Verona), eseguita a mano libera con trattore e aratro su stoppie di grano trebbiato.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA