Nuovo Museo Dogana a valico Coccau (Tarvisio)

Multifunzionale, 'gemella' di quella di Arnoldstein (Carinzia)

Redazione ANSA UDINE

 Una struttura multifunzionale, che fa da infopoint turistico a servizio della rete ciclistica di Carinzia e Fvg, museo del confine e hub museale integrato per la messa in rete del patrimonio culturale e naturalistico dell'area. È il nuovo Museo della Dogana al via nel riqualificato complesso degli edifici ex demaniali, ora di proprietà comunale, al valico di Coccau (Tarvisio) con l'Austria. Realizzato nell'ambito del progetto Idago, azioni di marketing transfrontaliero per la messa in rete del patrimonio naturalistico e culturale del territorio, il museo rientra nell'idea di rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra i comuni di Tarvisio e di Arnoldstein, per sviluppare una integrata rete transfrontaliera Fvg-Carinzia.
    "Una struttura nata come limite o "spartiacque" si trasforma in un polo condiviso per la valorizzazione dei territori confinanti e delle comunità che li abitano", ha detto il sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette, intervenendo alla presentazione del progetto. Un'analoga cerimonia si è svolta poi al Museo "gemello" di Arnoldstein.
    Il nuovo Museo della Dogana di Coccau comprende due spazi espositivi, uno dedicato alla storia della dogana e l'altro per la messa in rete delle due entità territoriali, attraverso l'esposizione dei più importanti siti naturalistici dell'area confinaria. I due siti museali (Coccau e Arnoldstein) interagiranno tra loro attraverso scelte espositive ed eventi congiunti tra i due comuni.
    L'obiettivo è anche, ha spiegato Zanette, valorizzare il "patrimonio storico culturale comune lungo l'asse della ciclovia Alpe Adria Radweg, collegamento diretto tra la rete ciclabile centro europea e l'Adriatico". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie