Wedding Destination, in Abruzzo la prima masterclass

Corso di due giorni promosso da Academy ForMe di Confartigianato

Redazione ANSA PESCARA

(ANSA) - PESCARA, 17 NOV - Per la prima volta in Abruzzo una masterclass dedicata alla Wedding Destination, ovvero quel mercato turistico generato dai matrimoni in cui gli sposi scelgono di organizzare le nozze in un paese diverso dal proprio, spostando di conseguenza tutti gli invitati e trasformando la celebrazione in una vera e propria vacanza. Un mercato dal potenziale enorme, ma ancora poco sfruttato in Abruzzo. A promuovere il corso è Academy ForMe, scuola di formazione di Confartigianato Chieti L'Aquila, in collaborazione con esperti del settore come The Destination Wedding Hub - Wedding Bureau Consulting e Buy Wedding in Italy.
    L'iniziativa, rivolta a chi ha già una formazione di base in ambito turistico o della wedding industry, si svolgerà venerdì 25 e sabato 26 novembre, nella prestigiosa cornice del Teatro comunale di Città Sant'Angelo, comune che ospita il progetto pilota nazionale Matrimonio nel Borgo. Più di venti, al momento, gli operatori iscritti, non solo dall'Abruzzo, ma anche da altre regioni. Le iscrizioni sono ancora aperte. Il corso prevede 16 ore di docenza ed è valido per i crediti formativi dell'aggiornamento professionale.
    Di grande rilievo i formatori: la Destination Wedding planner Veronica Tasciotti Amati, il Destination manager Gianluca Tedesco, la celebrante e presidente Federcelebranti Liana Moca e la responsabile del Servizio demografico nonché ufficiale di stato civile del Comune di Città Sant'Angelo, Franca Crocetta.
    Il corso - spiegano i promotori - apre una panoramica trasversale alle tematiche dell'accoglienza turistica e dell'organizzazione di matrimoni, che sempre più necessitano di convivere in un'unica figura professionale, capace di relazionarsi con clienti provenienti da ogni parte del mondo e di rispondere con abilità ed efficienza alle esigenze di culture e tradizioni differenti, pur sempre nella valorizzazione del territorio su cui opera. Previsto, tra l'altro, un particolare focus sulle potenzialità dell'Abruzzo. In un mercato dal potenziale enorme, che vede protagonisti Toscana, laghi, Lazio, Puglia e Costiera Amalfitana, l'Abruzzo è riuscito a ritagliarsi una quota solo dell'1%, ma le potenzialità di sviluppo sono moltissime.
    "Solo per avere un'idea, nel 2019, prima della pandemia - sottolinea il direttore di Academy ForMe Daniele Giangiulli - in Italia il giro d'affari legato ai matrimoni di stranieri è stato di circa mezzo miliardo di euro. I dati per le prenotazioni 2023-2024 segnano un incremento del più 20%. L'Abruzzo ha tutte le potenzialità per intercettare questo mercato e la nostra iniziativa va proprio in questa direzione". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie