5 idee per un Capodanno originale

Dallo yoga in quota a un brindisi all'acquario o dentro un igloo

di Ida Bini GENOVA

GENOVA - Aumentano le disdette e le cancellazioni dei grandi eventi, dai concerti alle feste in piazza, pensati per il Capodanno, condizionato ancora una volta dalla pandemia. Ma uscendo dalle città è possibile organizzare serate piacevoli e festeggiamenti alternativi per salutare il nuovo anno. Ecco 5 suggerimenti per la serata di san Silvestro, da prenotare obbligatoriamente e con l'esibizione del green pass e nel rispetto delle nuove regole.
    In Liguria si può scegliere di trascorrere il Capodanno nell'acquario di Genova. E' un'insolita serata che comincia alle 20 con una visita alle vasche più spettacolari del secondo piano dell'acquario e che prosegue con un aperitivo nel padiglione dei cetacei e con una cena con brindisi tra le vasche degli squali e dei lamantini. L'acquario organizza anche il soggiorno in albergo a 4 o 5 stelle, compreso il cenone tra i pesci.
    Informazioni e prenotazioni: acquariodigenova.it A Oulx, in Alta Valle di Susa, è possibile partecipare a un Capodanno che unisce la pratica dello yoga al benessere dei trattamenti olistici e alla cucina vegetariana in un ambiente naturale rigenerante. Il soggiorno è previsto nel b&b "Per te" dal 29 dicembre al 2 gennaio con 7 pratiche yoga, 4 escursioni nella natura in luoghi energetici con meditazioni e lavori sciamanici con gli elementi, 3 cene e un trattamento di riflessologia plantare individualizzato. Per maggiori informazioni: ecobnb.it Soggiornando nei rifugi o negli alberghi dell'Alta Valle Isarco, prima o dopo il cenone è possibile scivolare lungo la pista da slittino illuminata e innevata più lunga d'Italia. E' il tracciato di Monte Cavallo a Vipiteno, aperto fino alle 24 e raggiungibile dalle 10 alle 22 con la funivia di Monte Cavallo.
    Informazioni: montecavallo.com Sempre in Alto Adige il rifugio Bellavista di Senales, in provincia di Bolzano, organizza una notte in un igloo in vetta.
    Si viene accolti da guide esperte con una bevanda calda, una bottiglia di spumante e un morbido sacco a pelo da spedizione che protegge anche fino a meno 30 gradi. Il letto matrimoniale nella suite igloo, inoltre, è ricoperto di pelli di pecora ed è perfettamente isolato dal freddo. A disposizione ci sono anche una sauna finlandese, la più alta d'Europa, una cabina spogliatoio riscaldata e una sala relax. La colazione e la cena si fanno nel rifugio. Informazioni: schoeneaussicht.it Nei dintorni di Viterbo esistono molte terme all'aperto, dove si può entrare anche per festeggiare la fine dell'anno. Si tratta di vere spa, le cui sorgenti sono quasi tutte sulfuree e presentano una temperatura dell'acqua che varia dai 35 ai 60 gradi. Tra queste ci sono le Masse di san Sisto, in campagna tra i resti archeologici della zona tra Viterbo e Vetralla, con tutti i servizi e tre piscine: una d'acqua sulfurea calda, una fredda e una tiepida; e le terme del Bullicame, a poco più di 2 chilometri da Viterbo, con un paio di vasche. Il capoluogo laziale offre anche la prestigiosa struttura delle Terme dei Papi: qui le calde e fumanti acque della monumentale piscina termale esterna sono pronte ad accogliere dalle 22 chi vuole festeggiare l'ultima notte dell'anno in modo insolito. La piscina chiude alle 2 e 30 del mattino. Per informazioni, prenotazioni e costi: termedeipapi.it (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie