ANSAcom

Dolomiti-Unesco: un'estate scandita da 150 eventi

CORTINA (BELLUNO) ANSAcom

Un'estate scandita da 150 eventi, taluni dei quali arriveranno al 2020: oggi a Cortina la Fondazione Dolomiti Unesco ha festeggiato i primi dieci anni trascorsi dal riconoscimento espresso il 26 giugno 2026 a Siviglia e ha annunciato il lavoro da svolgere. Graziano Pizzimenti, nella duplice funzione di presidente della Fondazione e di rappresentante del Friuli Venezia Giulia, ha detto che "e' la festa di chi vive nelle Dolomiti e di chi ci viene. Insomma di chi ha a cuore le Dolomiti e sa che il marchio Unesco e' garanzia per la montagna e gli abitanti, oltre che essere importante opportunita' di sviluppo". Inevitabile il riferimento ai Giochi olimpici e paraolimpici invernali 2026, che coinvolgeranno parte di questo territorio: "quell' assegnazione di lunedi' scorso rinforza la nostra festa di oggi - ha detto - perche' sara' un'edizione basata sulla sostenibilita' e sul rispetto dei luoghi". A parlare per il governo e' stata Vannia Gava, sottosegretario all'Ambiente: "ho avuto l'onore di presiedere il comitato interministeriale che ha collaborato con la Fondazione Dolomiti Unesco per questo decennale dal riconoscimento Unesco di questo splendido territorio, che adesso dovra' continuare, dopo cio' che ha fatto in dieci anni, in termini di turismo e ambiente". Fra i protagonisti della giornata 58 ragazzi di tutto il Triveneto che da oggi sono impegnati nella cura e pulizia di sentieri, danneggiati dal maltempo dello scorso autunno, alle pendici del monte Pelmo.

In collaborazione con:
Provincia di Belluno e Consorzio Dmo Dolomiti

Archiviato in