ANSAcom

Stati generali, riequilibrio finanze e personale dei Comuni

Le amministrazioni dovranno essere alleggerite da burocrazia

TRENTO ANSAcom

Il Comune è il tema centrale dei lavori dedicati alla Governance che, come ha ribadito anche in apertura il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, rappresenterà il primo presidio istituzionale. Per garantire questo ruolo, i Comuni dovranno essere alleggeriti da buona parte di adempimenti e carico burocratico, così da concentrare gli uffici sui servizi a favore del cittadino: "Serve una nuova perequazione delle risorse - hanno ribadito i rappresentanti presenti agli Stati generali della montagna a Comano - che porti ad un riequilibrio delle risorse finanziarie e del personale dei Comuni". La Provincia dovrebbe quindi, questa la proposta, eliminare gli adempimenti burocratici non strettamente necessari per cittadini ed imprese. Nei prossimi mesi, perciò, Provincia autonoma di Trento ed enti locali (Comunità di valle e Consorzio dei Comuni) dovrebbero concordare la modalità per spostare dai Comuni ad un ambito sovra comunale un'altra parte di competenze burocratiche. Così come le decisioni strategiche di sviluppo potrebbero non rimanere circoscritte al singolo Comune ma essere estese ad un ambito più vasto, superando la logica di "interesse verticale" del singolo Comune a favore di un sistema decisionale di territorio (definito "area vasta"). Per quanto riguarda i servizi, si dovrebbe andare verso la valorizzazione delle società inhouse già sul territorio, che dovrebbero diventare riferimento dei Comuni dell'area per la gestione dei servizi (rifiuti, acqua, luce e gas). 

 

In collaborazione con:
Provincia di Trento

Archiviato in