10 film girati al museo

Viaggio tra le gallerie, trasformate in set cinematografici

di Ida Bini FIRENZE

FIRENZE - Le sale deserte e ovattate dei musei; i ritratti che prendono vita e le storie d'amore riprese davanti a quadri famosi: spesso nelle pinacoteche e nelle gallerie più rinomate sono state girate scene di famosi film.
    Ecco 10 pellicole che ti fanno venire voglia di entrare in un museo.
    La donna che visse due volte - Kim Novak, protagonista del film di Alfred Hitchcock del 1958, siede in una delle sale del Legion of Honor Museum di San Francisco, assorta davanti a un ritratto del passato che le somiglia. Il coprotagonista James Stewart, ingaggiato per scoprire i misteriosi comportamenti della donna, la osserva furtivamente: è un'immagine nell'immagine, un quadro nel film. Il museo ospita collezioni d'arte dall'antichità ai primi del XX secolo.
    Bande à part - Dura 9 minuti e 45 secondi la scena della frenetica corsa nelle sale del Louvre di Odile e dei suoi due amici, Arthur e Franz, nel film di Jean-Luc Godard del 1964, simbolo della Nouvelle Vague. La scena è leggendaria anche se è superflua rispetto al contesto narrativo; eppure la sequenza girata nel museo più famoso del mondo è da antologia: è un atto di ribellione per immagini all'istituzione museale. I tre ragazzi, infatti, corrono a perdifiato attraverso le sale del Louvre, ridendo e scansando visitatori e guardiani.
    Il sipario strappato - Il fisico americano Armastrong, interpretato da Paul Newman, si addentra circospetto tra le sale della Alte Nationalgalerie di Berlino dopo averne varcato il monumentale ingresso. Il film del 1966, diretto da Alfred Hitchcock, è una storia di spie, di misteri e inganni nell'Europa della guerra fredda. La scena nel museo di Berlino è ricca di suspense: le sale sono vuote e il protagonista corre per sfuggire a un inseguitore.
    Manhattan - Il film di Woody Allen del 1979 è un omaggio ai grandi musei di New York: il Planetarium dove i protagonisti, l'autore televisivo Isaac Davis e la giornalista Mary, si rifugiano per la pioggia improvvisa; il MoMA, dove i due si rincontrano all'inaugurazione di una mostra di Sol LeWitt, e il Whitney Museum of American Art dove si ritrovano davanti a un'opera di Franz Kline.
    La sindrome di Stendhal - Asia Argento, diretta nel 1996 dal padre Dario Argento, interpreta una poliziotta vittima della sindrome di Stendhal. I primi dieci minuti del film sono ambientati negli Uffizi di Firenze, dove la protagonista sviene dopo aver avuto visioni legate alle opere esposte, in particolare al dipinto "Caduta di Icaro" di Pieter Bruegel.
    Durante il film la donna riporta alla mente una scena in cui sviene davanti a un'opera d'arte nel Museo etrusco di Viterbo.
    Dove vai in vacanza? - Il terzo episodio del film diretto da Mauro Bolognini nel 1978 si intitola "Vacanze intelligenti" ed è interpretato da Alberto Sordi e Anna Longhi che vestono i panni di una coppia di romani semplici e ingenui, in visita a musei e a luoghi d'interesse artistico. Tra i posti visitati c'è la Biennale di Venezia che, però, si trasforma in un luogo estraneo; indimenticabile è la scena dove la moglie, seduta su una sedia che fa parte dell'installazione di Maurizio Nannucci, viene scambiata per una scultura vivente. Il film è connotato da una feroce critica nei confronti dell'arte contemporanea come simbolo di una cultura d'élite.
    Sogni - Nell'episodio "Corvi" del film diretto da Akira Kurosawa nel 1990, l'alter ego del regista visita le sale del museo di van Gogh ad Amsterdam e si ritrova nell'opera "Campo di grano con volo di corvi" alla ricerca del pittore appena dimesso dal manicomio. Lo ritrova a camminare in uno dei suoi quadri più celebri, finché lo scorge scomparire sul sentiero che conduce in un campo di grano. Un colpo di pistola spaventa uno stormo di corvi che volano via.
    Gioco a due - E' il Metropolitan museum di New York il luogo dove si svolge il film, interpretato da Pierce Brosnam, che decide di rubare un quadro di Monet. Tutto il film diretto nel 1999 da John McTiernan è un astuto gioco per sfuggire alla polizia e alla coprotagonista, Rene Russo, che cerca di trovare le prove lasciate dal colpevole nelle sale di uno dei musei più importanti del mondo.
    The International - L'agente dell'Interpol Louis Salinger, interpretato da Clive Owen, indaga su un acquisto illegale di armi. In questo film di Tom Tykwer del 2009, il museo Guggenheim di New York diventa teatro di una sparatoria durante la quale sembra che tutto venga danneggiato. Per la scena gli interni del museo sono stati ricostruiti in un teatro di posa.
    Notte al museo - Il segreto del faraone - E' il terzo episodio del film diretto da Shawn Levy nel 2014, che racconta le avventure di Larry Daley, il guardiano del museo di Storia Naturale di New York, inviato al British Museum di Londra per scoprire i segreti della tavola egizia di Ahkmenrah. Le scorribande del guardiano si trasformano in avventure incredibili con la tavola egizia che magicamente anima le opere conservate nel museo. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA