Birra siciliana con acqua di mare, nuova etichetta della Tarì

L'acqua marina viene prelevata dall'azienda catanese Aquamaris

Redazione ANSA PALERMO

PALERMO - Luppolo, dal frumento Russello, e acqua di mare. Si chiama "Aquamaris" ed è la nuova birra speciale nata in casa Tarì, birrificio artigianale modicano.

L'acqua marina viene prelevata dall'azienda catanese Aquamaris nelle profondità dello Jonio, diverse miglia a largo dalle coste siciliane. L'acqua viene poi microfiltrata e sterilizzata.

Se l'uso di acqua di mare è diffuso nella tradizione culinaria dei paesi marittimi, soprattutto per esaltare il gusto del pescato e il sapore naturale di altri ingredienti senza l'aggiunta di sale, quello nella produzione di birra artigianale è un percorso tutto nuovo.

Questa birra speciale è una gose: così è chiamato lo stile di birra con l'aggiunta di sale marino e prende il nome dalla cittadina tedesca di Goslar.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA