ANSAcom

Premio Birra Moretti Grand Cru, ultima sfida per 6 finalisti

La proclamazione del vincitore domenica a Identità Golose

Milano ANSAcom

Sono sei i giovani chef, stelle di domani della cucina italiana, che si sono sfidati nella finale del Premio Birra Moretti Grand Cru, il concorso nazionale per chef e sous-chef under 35 promosso da Fondazione Birra Moretti in collaborazione con Identità Golose. Il vincitore dell'ottava edizione, a cui andrà un premio del valore di 10 mila euro, sarà svelato domenica 24 marzo sul palco del congresso di Identità Golose. I sei finalisti si erano già affrontati lo scorso novembre nella semifinale, nel corso della quale una giuria di esperti e chef aveva fornito loro consigli: in finale le aspettative della giuria sono cresciute e anche la qualità dei piatti realizzati dai giovani partecipanti, che hanno utilizzato la birra come ingrediente e in abbinamento come prevede il Premio.
Lo scorso anno il Premio Birra Moretti Grand Cru è stato vinto da una donna, Solaika Marrocco.

La Fondazione Birra Moretti "ha come obiettivo quello di migliorare la cultura della birra all'interno della cultura alimentare, inoltre promuove questo premio per far crescere giovani chef. Ne abbiamo setacciati circa 1200 in questi anni - ha detto Alfredo Pratolongo, presidente Fondazione Birra Moretti, nei saluti iniziali -. Il settore della birra in Italia sta crescendo, anche grazie a dei macro trend che sono varietà, natura e localismo". Ad assaggiare i piatti dei sei finalisti una giuria d'eccezione, presieduta da Claudio Sadler: insieme a lui Andrea Berton, Nicola Dell'Agnolo, Annie Feolde, Giancarlo Perbellini, Alessandro Pipero, Isabella Potì, Marco Reitano, Davide Del Duca, Andrea Ribaldone, Viviana Varese, Paolo Marchi e Alfredo Pratolongo. Tra gli chef in giuria c'è anche il vincitore dell'edizione 2014 del Premio, Davide Del Duca: "assaggio i piatti dei finalisti sapendo cosa ci sta dietro, l'emozione e tanto lavoro - ha commentato -. Da quando ho vinto il premio la mia carriera è cambiata molto, c'è più attenzione da parte di media e mondo gastronomico e io mi sono appassionato alla birra come ingrediente, che infatti è presente nel mio menu almeno in tre piatti, in tutte le stagioni".

In collaborazione con:
Fondazione Birra Moretti

Archiviato in

      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: