Alga spirulina come mangime per i vitelli neonati

Accordo per sperimentazione Tolo Green e Coop Produttori Arborea

Redazione ANSA ORISTANO

(ANSA) - ORISTANO - L'alga spirulina, il superfood indicato dalla Fao alimento del futuro, applicata alla zootecnia per utilizzare le sue proprietà nell'allevamento. E' stata attivata una sinergia tra Tolo Green, tra i più maggiori produttori europei di spirulina, e la Cooperativa Produttori Arborea, leader in Sardegna per la carne bovina. La collaborazione tra le due realtà sarde si avvale del supporto scientifico del dipartimento di Scienze Zootecniche dell'Università di Sassari e si concentrerà sulla sperimentazione dell'alga come integrazione funzionale per l'alimentazione di vitelli appena nati. Si dovrà studiare l'impatto di una dieta arricchita e integrata con la spirulina e in quali dosi sia meglio farla assumere in questa fase della vita del bestiame.

L'obiettivo è verificare se la somministrazione precoce possa velocizzare lo sviluppo del rumine, per rendere più sana la crescita degli animali e fornire al consumatore un prodotto con migliori caratteristiche nutrizionali. "Le microalghe rappresentano, in virtù della propria composizione chimica, un'alternativa economicamente ed ecologicamente sostenibile sia alle proteine di origine animale che di origine vegetale da utilizzare nell'ambito della mangimistica, in particolare per gli allevamenti di bovini - spiegano i due gruppi in una nota congiunta - La presenza di numerose sostanze biologicamente attive, infatti, conferisce loro un potenziale pressoché illimitato in termini di sostituzione e/o integrazione all'alimentazione tradizionale degli animali". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA