Coronavirus: l'industria norvegese assicura pesce sulle tavole di tutto il mondo

In collaborazione con il settore dei trasporti

Redazione ANSA

ROMA - Massimo impegno delle industrie norvegesi della pesca e dell'acquacoltura in collaborazione con il settore dei trasporti, per non far mancare sulle tavole dei consumatori di tutto il mondo i loro prodotti. Il ministero del Commercio, dell'industria e della Pesca ha infatti ribadito il suo sostegno alla produzione e ai trasporti alimentari, attività fondamentali per la società. "L'industria ittica norvegese svolge un ruolo molto importante nella catena di approvvigionamento alimentare, non solo in Norvegia, ma in tutto il mondo - afferma il ministro Odd Emil Ingebrigtsen - ecco perché è fondamentale, in questi tempi difficili, mantenere attivo il comparto e garantire a tutti l'accesso a cibi sani e nutrienti". Il governo norvegese, in base alle linee guida della Commissione Europea, precisa che nonostante molti confini in Europa siano chiusi, non lo sono al trasporto di merci e, per rifornire i mercati esteri, sono state stabilite rotte di trasporto aereo extra, man mano che i voli passeggeri vengono sospesi. La Norvegia esporta il 95% dei suoi prodotti ittici e molti paesi dipendono dalle importazioni per soddisfare la domanda locale. L'industria ittica e dei trasporti, essendo ritenute di importanza fondamentale, sono esenti da alcune delle più severe norme di quarantena per il personale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie