La nube di sabbia del Sahara al Sud ripresa dai satelliti

Le immagini mostrano la sua avanzata nel Mediterraneo

Redazione ANSA

E’ ben visibile dallo spazio, la nube di sabbia del Sahara che in questi giorni incombe sui cieli dell’Italia meridionale: la sua avanzata sulla Sardegna e sulla parte centrale del mar Tirreno è documentata dall’immagine che è stata catturata mercoledì dal satellite Sentinel-3 di Copernicus, il programma di osservazione della Terra di Commissione Europea e Agenzia spaziale europea (Esa).

La nube di polvere, che nell’immagine si estende su un’area di circa 40.000 chilometri quadrati, sembra mescolarsi con le comuni nuvole bianche mentre attraversa il cielo sopra il Mediterraneo, spostandosi dalle coste tunisine verso quelle italiane.

Secondo le previsioni del servizio di monitoraggio atmosferico di Copernicus (CAMS), il fenomeno durerà ancora diversi giorni e nel corso del weekend interesserà anche la Grecia.

E’ possibile che il passaggio della nube di polvere peggiori la qualità dell’aria: un problema che verrà monitorato attentamente dal CAMS, in grado di valutare la concentrazione di particolato atmosferico e la sua dispersione a livello globale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA