Scoperto l'abbraccio cosmico più stretto mai visto, è tra due stelle

Orbitano l’una intorno all’altra in soli 51 minuti, destinate ad avvicinarsi ancora

Redazione ANSA
È stato scoperto ‘l’abbraccio cosmico’ più stretto mai osservato: è di una coppia di stelle, distanti circa 3.000 anni luce dalla Terra, che orbitano l’una intorno all’altra in soli 51 minuti. I due astri sono destinati ad avvicinarsi ancora di più: in circa 70 milioni di anni la loro orbita diventerà di 18 minuti, prima di iniziare ad espandersi e ad allontanarsi. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature e guidata dal Massachusetts Institute of Technology (Mit), conferma inoltre una teoria vecchia di decenni sull’esistenza di queste particolari coppie di stelle, chiamate ‘variabili cataclismiche’, in grado di emettere enormi lampi di luce e onde gravitazionali.
La coppia appena scoperta, nota come ZTF J1813+4251, è formata da una stella simile al nostro Sole, più o meno delle dimensioni di Giove, e da una nana bianca, cioè il nucleo caldo e denso di una stella morente. La distanza estremamente ravvicinata ha permesso alla nana bianca di cominciare a strappare materia alla sua compagna, rubandogli l’atmosfera fatta di idrogeno e lasciando solo il nucleo più denso e pesante di elio. La stella più grande si trova proprio nella sua fase di passaggio da un corpo ricco di idrogeno ad uno fatto prevalentemente di elio.
I ricercatori, guidati da Kevin Burdge, hanno scoperto il nuovo sistema all'interno di un vasto catalogo di oltre un miliardo di stelle osservato dalla Zwicky Transient Facility (Ztf), un'indagine che utilizza una fotocamera collegata a un telescopio presso l'Osservatorio di Palomar in California per scattare foto ad alta risoluzione di ampie zone del cielo. Grazie ai dati ottenuti, gli autori dello studio hanno potuto misurare in modo preciso massa e dimensione dei due oggetti, così come il loro periodo orbitale. “Siamo stati fortunati nel trovare questo sistema”, commenta Burdge, “che ha permesso di rispondere ad una grande domanda rimasta finora aperta”.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA