Malattia parodontale e diabete, il legame c'e'

Risponde su Ansa Salute il presidente della Sidp Mario Aimetti

Redazione ANSA ROMA

Il diabete è una malattia caratterizzata da elevati livelli di zuccheri nel sangue. Quando il diabete non è sotto controllo si possono verificare danni al cuore, alla circolazione, ai reni, agli occhi e al sistema nervoso. E' molto importante monitorare regolarmente i livelli di glicemia, con l'esame dell'emoglobina glicata. "Numerosi studi hanno dimostrato una duplice correlazione tra il diabete non compensato e la parodontite, patologia infiammatoria cronica causata dai batteri presenti nella placca che si deposita sulle superfici dentali". Sul legame fra le due malattie interviene il presidente della Sidp, la Societa' Italiana di Parodontologia e Implantologia, il professor Mario Aimeti dell'Universita' degli Studi di Torino, in occasione della giornata mondiale del diabete che si celebra il 14 novembre. "Nei paesi occidentali la parodontite colpisce il 47% dei soggetti con più di 35 anni e il 60% sopra i 65 anni.
    Attualmente in Italia i soggetti affetti da diabete sono circa 3 milioni. Si tratta dunque di due malattie ampiamente diffuse. I soggetti diabetici non compensati sono più suscettibili alla parodontite in quanto il diabete altera le difese immunitarie e la risposta infiammatoria, determina cambia-menti sfavorevoli a carico dei tessuti che circondano i denti. Le persone diabetiche hanno un rischio tre volte superiore di ammalarsi di parodontite.
    Ma non è tutto: la correlazione fra le due malattie è biunivoca, in quanto la presenza di un quadro clinico di parodontite non curata determina un'infiammazione genera-le che contribuisce all'aumento dei livelli di glicemia. I recenti studi, pazienti diabeti-ci che sono stati curati per la parodontite hanno manifestato un miglioramento del controllo della glicemia dopo soli tre mesi pari a quello ottenibile con farmaco ipo-glicemizzanti.
    E' molto importante che i pazienti diabetici effettuino regolari controlli dal proprio odontoiatra e sedute di igiene professionale per esaminare la salute di denti e gen-give e intercettare precocemente i segni clinici di parodontite".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA