Tumori:1,5 mln a ricercatore Italia per studio nuove terapie

Al centro potenziamento capacità anti-cancro cellule dendritiche

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 22 NOV - Marco Gargaro, ricercatore del Dipartimento di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Perugia, è risultato vincitore dell'Erc Starting Grant ottenendo un finanziamento di 1.5 milioni di euro con il progetto di ricerca "React-Dc, Breaking oncometabolites dynamics for next-generation dendritic cells tumor immunotherapy" per soluzioni terapeutiche innovative nella lotta ai tumori.
    "Nonostante gli enormi progressi in campo oncologico soltanto il 20-30% dei pazienti trattati con gli attuali approcci immuno-terapici risponde a queste terapie" spiega Gargaro in una nota dell'Ateneo. L'obiettivo del progetto React-Dc, dunque, prevede l'identificazione di nuovi target farmacologici e lo sviluppo di strategie terapeutiche innovative per potenziare la capacità anti-tumorale delle cellule dendritiche. In particolare, attraverso l'intelligenza artificiale e piattaforme immuno-farmacologiche integrate, sarà possibile identificare nuovi oncometaboliti come biomarcatori delle risposte anti-tumorali. Inoltre, attraverso l'uso dell'ingegneria genetica, saranno sviluppati nuovi approcci terapeutici personalizzati e di precisione per ripristinare l'attività anti-tumorale delle cellule dendritiche. Secondo l'Università i risultati derivanti da questo progetto consentiranno dunque lo sviluppo di trattamenti farmacologici più efficaci e meno invasivi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA