Sicurezza stradale: a Firenze organizzano corso di ecoguida

Tra consigli "postura corretta, usare marce alte, andare piano"

Redazione ANSA FIRENZE

Il Comune di Firenze si affida a un pilota automobilistico professionista, il pilota fiorentino di rally Paolo Ciuffi, per fare un corso di ecoguida e guida sicura a Palazzo Vecchio. Si tratta di una formazione teorica e pratica che educa il partecipante ad un nuovo stile di guida basato su tecniche specifiche. "Ecoguida significa cambiare il proprio stile di vita, non solo di guida - ha spiegato Paolo Ciuffi che nell'agonismo sportivo vanta decine di vittorie assolute in gare nazionali - La postura è fondamentale, con la giusta postura si è pronti agli imprevisti della strada, si possono fare movimenti rapidi. Questo, ad esempio, nelle scuole guida non viene mai insegnato: loro pensano a dare l'abilitazione ad andare in strada, ma un conto è andarci, un altro è saperci andare". In momenti in cui anche il caro carburante si fa sentire, aggiunge, "una delle cose più importanti da fare è viaggiare con marce alte, stare attenti. Si deve imparare ad andare piano. Andare piano come veloci, quando uno fa agonismo, è molto simile, ma si deve apprendere prima", l'andare piano. Paolo Ciuffi, pilota professionista dal 1989, istruttore di guida sportiva e sicura dal 1991, ha elaborato un metodo unico ed efficace, denominato 'metodo Ciuffi', orientato alla padronanza assoluta del veicolo guidando in estrema sicurezza. "Quando vai a sciare, se sono le prime volte, ti affidi ad un maestro - ha aggiunto Ciuffi - Ecco, con la guida è la stessa cosa, per cui invito a frequentare questi corsi dove si parla anche di evitare distrazioni ed altre problematiche che ci sono possono essere". Il corso è organizzato dalla D6 Scuola di guida sicura e pilotaggio che ad oggi conta 20 istruttori professionisti. A fare la prova è stato il presidente del Consiglio comunale di Firenze Luca Milani, insieme al presidente della Commissione politiche per la promozione della legalità Alessandra Innocenti e all'associazione Gabriele Borgogni. "Prosegue l'impegno del Comune di Firenze nell'ambito della sicurezza stradale, non solo repressione - spiega il presidente del Consiglio comunale Luca Milani con Alessandra Innocenti - ma anche informazione e formazione sono gli obiettivi che l'Amministrazione intende perseguire impegnando i fondi a disposizione provenienti dalle sanzioni". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie