Mercedes, 9 modelli per 'suv attack' nati sotto la stella G

Disponibili ibridi benzina e diesel plug in, anche full electric

Redazione ANSA ROMA

GLA, GLB, GLC, EQC, e ancora GLE, GLS fino ad arrivare alla flagship dei fuoristrada, l'intramontabile Classe G, la 'stronger than time' di casa Mercedes con cui tutto ebbe inizio nel 1979.

Il marchio di Stoccarda vanta al momento una offerta suv che comprende ben nove modelli differenti, per tutte le dimensioni e soprattutto per tutte le tasche (si parte dai 37mila euro fino ad arrivare alla soglia dei 171mila euro).

Un'offerta tra le più ricche proposte da un marchio premium e che oggi si amplia grazie alla possibilità di scegliere motorizzazioni benzina, diesel e, in alternativa, anche l'ibrido, il plug in hybrid e il full electric, per quelli - sempre di più - attenti ad una mobilità sostenibile. La strategia di Mercedes, un vero e proprio 'suv attack' come la stessa Stella la definisce, si arricchisce anche della possibilità di scegliere tra le due e le quattro ruote motrici, a seconda dell'utilizzo della vettura: dalla città all'off-road estremo, insomma, ogni limite può essere superato. Cuore dell'offensiva dei veicoli dalla guida rialzata è l'elettrificazione della gamma, per una mobilità del futuro più green e sostenibile. A questo proposito, il progetto della casa di Stoccarda è chiaro e definito: arrivare nel 2030 ad una quota di auto full electric che possa rappresentare il 50% del totale venduto, con una proposta che prevede più di 20 modelli BEV e 25 ibridi plug in. In questo particolare ambito, Mercedes si prepara alla sfida del mercato con sette modelli ibridi ''con la spina'' sia benzina che diesel, offrendo la possibilità di avere a disposizione sia la trazione anteriore che la 4MATIC. Per il prossimo anno, inoltre, la famiglia EQ si allargherà con un modello a zero emissioni e con il lancio di EQA ed EQB, che andranno ad affiancare la EQC. Oggetto della nostra prova, che da Milano ci ha condotto alla fiera dell'auto e delle moto d'epoca in corso a Padova, la versione ibrida del piccolo suv di casa, la GLA 250 e EQ Power equipaggiata con motore 1,3 litri 4 cilindri da 160 cv, accoppiato ad un motore elettrico sincrono da 75 kW, per una potenza complessiva di 218 cv ed un'autonomia dichiarata in modalità full electric fino a 60 km (ciclo WLTP). Capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi e di raggiungere i 235 km/h, con consumi di 1,6-1,4 litri/100 km pari a 36-32 g/km di CO2, questo city-suv rappresenta un ottimo compromesso tra un'auto termica ed una elettrica, soprattutto nell'utilizzo urbano. Alla partenza è silenziosa ma si guida in modo brillante, con spunti che la rendono a tratti dinamica quasi fosse una vettura sportiva. Il test drive si è concluso poi con la più grande GLE 350 de 4 MATIC EQ Power, un vero e proprio salotto su quattro ruote dotato di un motore due litri 4 cilindri da 194 cv abbinato ad un motore elettrico da 100 kW per una potenza complessiva di 320 cv e fino a 100 k di autonomia full electric (secondo il protocollo WLTP). Un vero e proprio gigante della strada con consumi dichiarati di 1,1 l/100 km (nel ciclo combinato) e prestazioni briose e sportive che, a tratti, fanno quasi dimenticare le dimensioni di questo large-suv, che impiega un cambio automatico a nove rapporti dalla risposta rapida e decisamente fluida. Chicca di questa versione è il sistema di infotainment con l'MBUX, l'assistente virtuale di ultima generazione capace di dialogare con l'automobilista cercando di rispondere a tutte le sue domande. Per la navigazione, la realtà aumentata in 3d aiuta a non distrarsi e soprattutto a non seguire il percorso in maniera chiara e assolutamente semplice. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie