Urban X, futura arma di Bmw per competere nell'entry level

Inedito suv da 4,1 metri basato su piattaforma UKL2 tutto avanti

Redazione ANSA ROMA

Si chiamerà Urban X (ma si leggerà Urban Cross) e segnerà, oltre a interrompere una tradizione nell'uso dei numeri nelle denominazioni dei modelli, il debutto del brand Bmw nel segmento dei suv compatti, ambito fino ad oggi presidiato dalla sola Mini Countryman. Il cambio al vertice del Gruppo di Monaco e, soprattutto, la necessità di migliorare i risultati commerciali partendo 'dal basso' ma restando in una fascia di mercato, quella dei suv, che è molto redditizia sono i fattori che stanno accelerando questo programma. Come anticipa il magazine britannico AutoExpress, che ha ricostruito il possibile aspetto del nuovo modello, base per Urban X sarà la recente piattaforma UKL2 'tutto avanti' già utilizzata non solo da Mini ma anche dalla stessa Bmw per le Serie 1 e le Serie 2. Immaginato per competere soprattutto con due modelli di punta nell'ambito premium come Audi Q2 e Citroen DS3 Crossback, Urban X avrà una lunghezza compresa fra 4,1 e 4,2 metri, ben inferiore quindi al modello X2 (4,36 m) che è oggi quello d'ingresso nella gamma dei suv Bmw, mentre X1 - nonostante la numerazione più bassa - e ancora più grande, arrivando a 4,45 m.

Con questo inserimento, che è previsto tra il prossimo anno e il 2021, Bmw si collocherà al vertice dell'offerta suv (almeno fino all'arrivo dell'Audi Q1 tra il 2022-2023) con una gamma che spazierà dall'Urban X al mastodontico X7. Una strategia coerente con gli odierni risultati di vendita, il 45% delle Bmw immatricolate nel mondo nel primo semestre 2019 è un suv/sav, e con le prospettive che indicano per il 2020 un mercato globale dei suv aa 7,5 milioni di unità.

Tutta da decidere, ma senza problemi vista la modulari della piattaforma UKL2 dal questo punto di vista, la gamma dei propulsori: Urban X avrà motori termici elettrificati con sistema mild-hybrid 48 Volt, soluzioni ibride plug-in (mutuate dalla Bmw 225xe) con il 3 cilindri 1.5 e 100% elettriche. La versione base avrà la sola trazione anteriore e quella integrale sfrutterà, appunto come nella 225xe, un motore elettrico sul retrotreno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA