Torna l'iconica Renault 4 ma con il motore elettrico

Esercizio di stile della Casa francese con la propulsione della Twizy

Redazione ANSA ROMA

Design minimalista, equipaggiamento essenziale, grande robustezza, amata da generazioni di ragazzi, nel tempo diventata iconica, la Renault 4 torna per con l'alimentazione elettrica un'apparizione futuristica, nella sua veste più ambita, quella della variante senza tetto denominata 'Plein Air'. In occasione della decima edizione dell'appuntamento "4L International", tenutosi a Thenay, nel dipartimento transalpino del Loir-et-Cher, la Casa francese ha presentato un esemplare a batterie della sua rarissima 'spiaggina' che ripropone il fascino di questa versione cult, costruita in 563 esemplari tra il 1968 e il 1971, all'attualità delle tecnologie legate alla mobilità a zero emissioni.

Nata dalla collaborazione tra Renault Classic, Renault Design e Melun Rétro, azienda quest'ultima specialista in parti di veicoli classici del Marchio transalpino, la e-Plein Air sfrutta la soluzione propulsiva della Twizy. Omologata per due passeggeri, al posto dell'originale motore a benzina di 845 cc sfoggia una moderna unità elettrica alimentata da accumulatori agli ioni di litio, sistemati nella parte posteriore del veicolo, al posto del divano, che è stato eliminato. Dalla Régie non hanno specificato la potenza del veicolo, limitandosi a indicare come 'donatrice' la Twizy che in Italia è commercializzata in due varianti, da 9 Cv e da 17 Cv.

Nel suo look ritroviamo al posto della classica griglia del radiatore un rivestimento in plastica con i contorni della storica maschera frontale, realizzato in un pezzo unico di colore bianco. Costruita partendo dal pianale accorciato di una R4 originale, la e-Plein Air sfoggia due poltrone singole al posto della panca anteriore e una cesta di vimini come portabagagli. Assenza di capote e quadro strumenti derivato dalla Twizy gli altri suoi elementi distintivi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA