Volvo, su le vendite globali primi 9 mesi: best seller XC60

In Europa rialzo del 6%, spinta da offerta CarebyVolvo

Redazione ANSA

Nei primi nove mesi dell'esercizio in corso, Volvo Cars ha continuato a registrare una crescita delle vendite, chiudendo i tre trimestri con volumi globali in aumento del 7,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le vendite complessive della casa automobilistica sono arrivate a 507.704 unità nel periodo.

Nel periodo gennaio-settembre, Europa, Cina e Stati Uniti hanno tutti riportato un aumento costante delle vendite. In queste aree geografiche Volvo Cars ha registrato una crescita più veloce del resto del settore, riuscendo così ad acquisire quote di mercato. Le vendite di Volvo Cars hanno raggiunto a settembre 64.536 unità, con un aumento del 6,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I risultati dei primi nove mesi dell'esercizio sono dovuti a una richiesta sempre molto vivace dei modelli della pluripremiata gamma suv di Volvo Cars, in particolare la XC60, seguita dalla XC40 e dalla XC90. Hanno contribuito a incrementare i volumi anche i modelli più recenti di Volvo, ovvero la V60 station wagon, la V60 Cross Country e la S60 berlina prodotta negli Stati Uniti.

In Europa, le vendite della casa sono arrivate a 247.610 unità nel periodo da gennaio a settembre, segnando un aumento del 6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La crescita in questa area geografica è riconducibile ai risultati di vendita nel Regno Unito, in aumento del 19,3% rispetto ai primi nove mesi dell'anno scorso. Nei primi nove mesi del 2019 le vendite in Germania sono cresciute del 24,8% rispetto allo stesso periodo del 2018, evidenziando il successo dell'offerta CarebyVolvo, che rappresenta circa il 6% dei volumi di mercato complessivi. Negli Stati Uniti, VolvoCars ha continuato a resistere alla tendenza generale del settore registrando un aumento continuo delle vendite nei primi nove mesi. Nel periodo considerato, le vendite di Volvo Cars sul mercato Usa sono aumentate del 4,7%, arrivando a 77.432 vetture, rispetto ai primi nove mesi dello scorso esercizio. I modelli Volvo più venduti in questa regione sono stati i suv XC90 e XC60.

In Cina, invece, le vendite di Volvo Cars sono aumentate del 13,8%, per un totale di 109.512 esemplari, nei primi nove mesi del 2019 rispetto ai primi nove del 2018. Il buon andamento registrato su questo mercato è stato sostenuto dalla domanda sempre molto forte dei modelli XC60 e S90 assemblati localmente.

A livello globale, la XC60 è rimasta la vettura più venduta nel periodo gennaio-settembre, con un totale di 145.629 unità (2018: 134.975 unità), seguita dalla XC40 di cui sono stati consegnati 95.475 esemplari (2018: 48.543) e dalla XC90 con 71.830 consegne (2018: 70.329).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA