Cruise posticipa avvio del servizio robotaxi a San Francisco

Azienda GM comunica necessità ulteriori test su strade cittadine

Redazione ANSA ROMA

La complessità dell'introduzione delle auto a guida autonoma nella regolare circolazione non accenna a ridursi, nemmeno nelle metropoli Usa che sono state le prima ad aprire la loro viabilità a questi test. Questa situazione di evidente difficoltà ha spinto uno dei colossi del settore - Cruise, società di General Motors - a posticipare il lancio del servizio commerciale di robotaxi senza guidatore a San Francisco. Come ha annunciato Dan Ammann, CEO di Cruise - l'avvio del servizio verrà ritardato per consentire ulteriori test. "Siamo l'unica azienda - ha detto Ammann - che propone auto a guida autonoma fabbricate su una normale catena di montaggio automobilistica e su larga scala. Quindi con gli stessi rigorosi standard di sicurezza e qualità di qualsiasi altra auto di produzione. Cruise pianifica un'implementazione su larga scala con una accelerazione dei test a San Francisco, ma non ha piani immediati per consentire al pubblico di utilizzare le sue auto a guida autonoma''. Recentemente Cruise ha ottenuto finanziamenti per 7,25 miliardi di dollari provenienti, oltre che da GM, da Softbank Vision Fund, T. Rowe Price e Honda.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA