Volkswagen costruirà da 2021 terza variante Polo in Spagna

A Pamplona un inedito CUV sportivo anche ibrido ed elettrico

Redazione ANSA ROMA

Volkswagen avrebbe deciso di aggiungere all'attuale gamma della Polo, composta dall'hatchback 5 porte e dal suv T_Cross, un terzo modello che utilizzerà la stessa piattaforma MQB A0 con possibilità di realizzare versioni ibride ed elettriche. La notizia ha avuto conferme di fonte sindacale, perché la produzione sarà localizzata a Landaben (vicino a Pamplona, nel nord della Spagna) a partire dalla seconda metà del 2021. Questo stabilimento, che attualmente costruisce Polo e T-Cross, ha infatti superato nella 'gara' interna per l'appalto il sito Volkwagen in Slovacchia che a sua volta era in competizione per il nuovo modello. La Polo ha debuttato a Landaben nel 1984 e vanta dunque una notevole esperienza nella fabbricazione di piccole auto. Lo stabilimento alle porte di Pamplona era stato progettato per costruire fino a 1.200 auto al giorno, ma questa cifra era già stata ampiamente superata con l'aggiunta della linea del T-Cross, arrivando a una attuale produzione giornaliera è di 1.410 auto, con una previsione di chiudere il 2019 a 320.000 unità. L'accordo siglato con i sindacati per la nuova produzione a Landaben prevede l'assunzione di altri 50 lavoratori in aggiunta alle attuali 5.000.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA