Budget Airline Car, alternativa a voli low cost corto raggio

Da CDR auto elettrica 6 posti con impatto CO2 5 g/km passeggero

Redazione ANSA Roma

Automobili progettate ad hoc per sostituire gli aerei, in particolare quelli delle compagnie low cost, sugli itinerari a corto raggio. Questo non solo per ridurre la congestione nei cieli e negli aeroporti, ma soprattutto per tagliare drasticamente di 50 volte le emissioni di CO2 per passeggero.
   

Questa rivoluzionaria proposta, che potrebbe modificare lo scenario del trasporto persone già dal 2025 in poi, arriva dagli specialisti britannici della da Car Design Research (CDR) che ha collaborato nel progetto 'Budget Airline Car' con gli associati CDR Yichen Shu in Cina e Aditya Jangid in India.
    Basata su una piattaforma elettrica finalizzata a ottimizzare l'autonomia piuttosto che le prestazioni, la Budget Airline Car ipotizzata da CDR è una monovolume aerodinamica di dimensioni generose e può ospitare comodamente (con lo stesso spazio tra i sedili che si trova negli aerei low cost) sei persone con relativo bagaglio a mano.
    La Budget Airline Car è lunga 5 metri, quanto una Tesla Model X, una Nio ES8 o una Volvo XC90, ma con una larghezza di 1,8 metri e un'altezza di 1,5 metri avrebbe circa il 20% in meno di area frontale che, insieme a un Cx inferiore, la renderebbe nettamente più aerodinamica.
    Questi elementi - precisa CDR - creano un design che potrebbe realizzare un modo totalmente nuovo per viaggiare comodamente e in maggiore efficienza rispetto ai voli low cost da una città all'altra, collocandosi in uno 'spazio bianco' che esiste nelle tipologie di autoveicoli.
    Oggi, infatti, le auto evolvono nel loro design molto più lentamente rispetto ai cambiamenti nella vita delle persone che le usano o delle tecnologie che li consentono. I modelli di punta - ribadisce la CDR - oggi sono elettrici, pieni di servizi connessi, dotate di capacità di guida autonoma e accessibili anche tramite dispositivi intelligenti, ma nel design non sono così diversi dalle auto di 20 anni fa.
    Quasi tutti questi veicoli fanno ancora sedere guidatore e passeggero su sedili separati davanti e due o tre persone su un divanetto - di seconda classe - dietro e hanno uno spazio separato nella parte posteriore per i bagagli accessibile dall'esterno. Durante il lockdown nel 2021, il team di CDR ha avviato un confronto su questo contesto e sulle opportunità non realizzate per il design automobilistico e ha escogitato 6 nuovi tipi di auto che avrebbero potuto esser parte di futuri scenari.
    Uno di questi si è concentrato sulle alternative al volo a corto raggio, la forma di trasporto che più richiede cambiamenti perché crea, a livello di CO2, danni ambientali sempre meno sostenibili e perché genera negli aeroporti e nelle cabine degli aerei affollamenti, con centinaia di persone, che sono sempre meno desiderabili, vista la pandemia.
    In Europa, le tratte low cost a corto raggio rappresentano l'80% di tutti i voli, ma producono più emissioni di CO2 di qualsiasi altra forma di trasporto passeggeri: circa 250 g/km a persona. Si tratta del 25% in più di emissioni rispetto ai voli a lungo raggio dato che utilizzano un'elevata quantità di carburante in fase di decollo e atterraggio.
    Questo valore è doppio di quelle di una moderna auto compatta ad alimentazione convenzionale (CDR fa l'esempio di una Volkswagen Golf 1.5TSI che produce 122 g/ km di CO2) e 5 volte più di un treno (sempre calcolato per ogni passeggero) o di un'auto elettrica compatta per uso individuale in Europa.
    Lo studio evidenzia che, grazie all'incremento della produzione di energia rinnovabili, è possibile ipotizzare per i modelli Bev entro il 2030 un impatto reale della CO2 di 30 g/km.
    Se un'auto elettrica efficiente come la Budget Airline Car trasportasse 6 passeggeri (attualmente non ci sono Bev con sedili comodi per 6 adulti) la CO2 prodotta scenderebbe a circa 5 g/km per persona.
    Viaggiare producendo una CO2 così ridotta - un cinquantesimo delle emissioni per persona degli odierni voli a corto raggio - farebbe una differenza enorme. Una singola persona potrebbe fare 50 viaggi in auto impattando sull'ambiente come fa un solo viaggio in aereo della stessa distanza ed è quindi auspicabile che un modello come la Budget Airline Car sia offerta dalle stesse compagnie aeree low cost - o da brand del noleggio - come servizio alternativo ai voli a corto raggio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie