Volvo, obiettivo massima percorrenza e ricarica rapida

Tra obiettivi per prossimi anni anche ciclo sicuro per batterie

Redazione ANSA MILANO

Autonomia di percorrenza estesa e tempi di ricarica più rapidi. Sono questi due degli obiettivi che Volvo Cars si è prefissa per il proprio futuro, fatto di auto elettriche. Oltre a procedere rapidamente verso la trasformazione in casa automobilistica con una gamma di auto completamente elettriche, la casa scandinava sta portando lo sviluppo delle batterie e della relativa tecnologia sempre più vicino a casa e punta ad adattare le sue future batterie alle esigenze dei clienti.
    A tale scopo, per cominciare, Volvo migliorerà la tecnologia delle batterie agli ioni di litio sulla seconda generazione di auto elettriche di prossima produzione, a partire dal primo SUV basato su una tecnologia completamente nuova ed esclusivamente elettrica. Entro la metà del decennio, quando introdurrà la sua terza generazione di auto elettriche, Volvo prevede poi di perfezionare ulteriormente la gamma e di integrare il pacco batterie nel pavimento dell'auto, utilizzando la struttura cellulare per aumentare la rigidità complessiva del veicolo e migliorare l'efficienza. E' prevista a breve termine anche la collaborazione con l'azienda svedese del settore delle batterie Northvolt, per incrementare ulteriormente la densità energetica delle celle delle sue batterie fino al 50 per cento rispetto a quanto esiste oggi sul mercato. Nel corso di questo decennio, Volvo intende anche superare il limite dei 1000 Wh/l di densità energetica, per raggiungere i 1000 km di autonomia reale.
    Gli attuali tempi di ricarica dovrebbero essere quasi dimezzati entro la metà del decennio, grazie alla migliore tecnologia delle batterie e ai continui progressi del software e della tecnologia di ricarica rapida. "Desideriamo continuare ad accrescere i vantaggi che il cliente può trarre dalla guida di un'auto Volvo a trazione solo elettrica - ha dichiarato Henrik Green, chief technology officer - perché semplificando il design e l'integrazione delle celle della batteria, possiamo ridurre il peso e massimizzare lo spazio, consentendo al contempo un notevole miglioramento della capacità della batteria, dell'autonomia e dei tempi di ricarica". Mentre Volvo continua la trasformazione in casa automobilistica con un'offerta di auto solo elettriche, aumenta parallelamente anche l'importanza della sostenibilità. La casa aumenterà l'energia delle batterie delle sue auto nel prossimo decennio, ma si impegnerà anche a ridurre progressivamente il loro impatto ambientale. Le celle delle batterie realizzate da Volvo in collaborazione con Northvolt sono infatti pensate per essere prodotte utilizzando il 100% di energia rinnovabile. Laddove possibile, le batterie che hanno raggiunto la fine del loro ciclo di vita saranno riciclate presso riciclatori autorizzati in grado di garantire il riciclo a circuito chiuso di materiali critici da utilizzare nelle batterie future. La prevista partnership tra Volvo Car Group e Northvolt offre anche la possibilità di utilizzare procedure di riciclo già consolidate. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie