GB, fondi per 3.550 punti pubblici ricarica auto elettriche

Ofgem strige accordi con le stazioni di servizio in autostrada

Redazione ANSA ROMA

Nuovi finanziamenti per 3.550 punti di ricarica pubblici per veicoli elettrici nel Regno Unito.
    Ofgem, il dipartimento governativo non ministeriale responsabile della regolamentazione dei mercati di gas ed elettricità del Paese, stringerà accordi con le aree di servizio in autostrada per ricevere nuovi cablaggi per 1.800 punti di ricarica e finanzierà anche 1.750 colonnine nelle aree urbane.
    Ofgem - secondo quanto si legge sul sito Autoxpress.co.uk - finanzierà l'installazione di nuovi cablaggi sia in autostrada che nei punti chiave delle strade principali per la realizzazione di punti per la ricarica rapida per EV; sosterrà anche l'installazione di 1.750 nuovi caricatori pubblici sia nei piccoli centri, sia nelle città.
    Il governo britannico sta investendo altri 20 milioni di sterline in punti di ricarica stradali per auto elettriche. L'installazione di queste stazioni di ricarica fa parte di un investimento di 300,5 milioni di sterline investiti in 204 progetti in Inghilterra, Scozia e Galles, che mirano a sostenere il trasporto 'green'.
    L'investimento complessivo ammonta a 40 miliardi di sterline, altri fondi saranno erogati dopo il 2022. La decisione di ampliare la rete di ricarica nel Regno Unito potrebbe modificare le abitudini dei cittadini britannici che, stando ad una ricerca condotta da Ofgem, ammettono di non voler acquistare un'auto elettrica proprio a causa della mancanza di punti di ricarica pubblici vicino alla loro casa (il 36% delle famiglie). Si spera che l'investimento in nuove colonnine aiuterà a prevenire proprio quest'ansia da autonomia. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie