GM accelera processo elettrificazione con budget 27 miliardi

Mary Barra Ceo, 'vogliamo far viaggiare tutti a bordo di un EV'

Redazione ANSA ROMA

La nomina a presidente eletto di Joe Biden e la sua attenzione all'ambiente e alla elettrificazione del parco auto Usa hanno accelerato la decisione di General Motors di aumentare gli investimenti in questo ambito, arrivando ad un programma che prevede 30 nuovi lanci globali di veicoli elettrici entro il 2025. Questa accelerazione nella strategia EV è stata annunciata da Mary Barra, presidente e Ceo di GM, durante la conferenza virtuale Barclays Global Automotive a cui ha partecipato assieme a Doug Parks, vicepresidente esecutivo di GM con responsabilità per sviluppo del prodotto, acquisti e catena di fornitura. ''Il cambiamento climatico è reale e vogliamo essere parte della soluzione facendo viaggiare tutti a bordo di un veicolo elettrico - ha affermato Barra - Lo facciamo passando a un portafoglio completamente elettrico da una posizione di forza e siamo concentrati sulla crescita. Possiamo accelerare i nostri piani EV perché stiamo rapidamente costruendo un vantaggio competitivo nelle batterie, nel software, nell'integrazione dei veicoli, nella produzione e nell'esperienza del cliente''.Mary Barra ha annunciato un aumento dell'impegno finanziario di GM per veicoli elettrici e a guida autonoma arrivando a 27 miliardi di dollari fino al 2025, rispetto ai 20 miliardi di dollari pianificati prima dell'inizio della pandemia.

Entro il 2025, GM lancerà 30 modelli elettrici in tutto il mondo, di cui oltre due terzi saranno disponibili in Nord America. Questo portfolio comprende Cadillac (quattro veicoi, a partire dal suv Lyriq nel 2022), GMC (quattro modelli, compreso il nuovo Hummer), Chevrolet (quattro veicoli tra cui un pick-up e un suv compatto) e Buick (2 modelli) spaziando in tutte le fasce di prezzo.Le aspettative di Mary Barra e del suo team sono supportate daI progressi ingegneristici fatti sulle batterie e sulla tecnologia Ultium che hanno permesso di aumentare l'autonomia passando da 400 a 450 miglia, cioè con un massimo di 724 km per ogni carica. Già oggi un pacco batteria Ultium costa quasi il 40% in meno rispetto a quello (prodotto in Corea) della Chevrolet Bolt EV e GM che le celle Ultium di seconda generazione - previsti appunto per il 2025/2026 - costeranno il 60% in meno rispetto alle batterie in uso oggi con il doppio della densità di energia. ''I tempi di sviluppo dei veicoli elettrici di GM stanno accelerando - ha detto Parks - e i costi stanno scendendo rapidamente. Quindi ci aspettiamo che i nostri programmi Ultium EV siano in grado di generare profitti già dalla prima generazione. Costo e prestazioni dei nostri componenti EV non sono i soli elementi che ci danno un vantaggio competitivo, ma anche il modo con cui li integriamo negli altri sistemi avanzati come Super Cruise, la nostra architettura per veicoli intelligenti''. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie