Mercedes e cinesi di BJEV insieme per riutilizzo batterie

Al via programma 2nd life per accumulatori delle auto elettriche

Redazione ANSA ROMA

I tedeschi della Mercedes-Benz Energy, società del gruppo Daimler, e i cinesi della Beijing Electric drive Vehicle (BEJV), controllata da BAIC Group, hanno annunciato con un comunicato congiunto che intensificheranno il loro rapporto di collaborazione con il fine di mettere a punto un programma '2nd life' per il riutilizzo delle batterie dei veicoli elettrici. Lo scopo dell'iniziativa è prolungare il ciclo vita degli accumulatori smontati dalle auto perché non più adatti all'impiego su veicoli ma ancora sufficientemente efficienti per altri utilizzi. Per esempio per realizzare sistemi di stoccaggio energetico da impiegare in vari campi, a cominciare dal settore industriale.

La partnership, chiarisce la nota, punta a un consolidamento delle conoscenze comuni e delle risorse della value-chain dei sistemi batteria legati all'automotive che apra la strada uno sviluppo sostenibile delle fonti di energia rinnovabile.

"Insieme - si legge - Mercedes-Benz Energy e #beijingelectricvehicle puntano a realizzare a Pechino la prima unità di immagazzinamento di energia con batterie 2nd life, impiegando gli accumulatori ritirati dalle auto della BJEV.

Questo progetto servirà da base per lo sviluppo di altri tipi di cooperazioni future".

Da ricordare che dal 2009 a oggi la BJEV ha venduto 420mila veicoli elettrici. Dal 2016 ha stabilito un centro di ricerca per studiare il riutilizzo degli accumulatori per auto.

Mercedes-Benz Energy che ha sede a Kamenz, dal 2016 si occupa dello sviluppo di soluzioni di immagazzinamento energetico basate principalmente sul riutilizzo delle batterie provenienti da veicoli elettrici e ibridi di Mercedes e Smart. Per il suo Ceo, Gordon Gassmann, l'affermazione delle fonti rinnovabili che, tra l'altro presentano una variabilità temporale dei picchi di produzione, e la necessità di immagazzinare energia da utilizzare in luoghi diversi e distanti anche centinaia di chilometri dal punto di produzione, "sta creando un ampio ventaglio di opportunità in tutto il mondo per la realizzazioni di stazioni di immagazzinamento e quelle con batterie 2nd life rendono più sostenibile l'utilizzo delle materie prime".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA